Chi siamo

Il Dojo è gestito dall’A.S.D. Orso Verde Budokan, nata nel 1991, su iniziativa di un gruppo di appassionati sportivi, per promuovere una cultura del benessere, dello sport e della salute ed è configurata attualmente come Associazione Sportiva Dilettantistica, apartitica, aconfessionale e senza scopi di lucro, registrata al CONI e affiliata all’Ente di Promozione Sportiva ASC.

L’Associazione, aconfessionale ed apartitica, è aperta a tutti coloro che, condividendone le finalità e gli obiettivi, vogliano associarsi e intende favorire uno sviluppo armonioso dell’essere umano attraverso la pratica di discipline salutistiche e sportive, ponendosi come obiettivo primario il benessere fisico, psichico e sociale dei propri associati ed il miglioramento delle loro condizioni di vita e dei rapporti umani ed interpersonali. [Leggi lo Statuto Associativo]

Con questi obiettivi, dunque, l’Associazione promuove e organizza servizi utili al benessere degli associati, corsi di attività motorie e sportive, la pratica di discipline olistiche, iniziative e manifestazioni sportive, culturali e ricreative e momenti di formazione.

Il consiglio direttivo dell’Associazione è al momento composto da:

IMG_0807Giovanni Solaro
Presidente dell’Associazione e socio fondatore, atleta proveniente da varie esperienze sportive a livello agonistico (judo, atletica, nuoto, pallavolo, sci, subacquea) ed educatore sportivo scolastico del CONI, che da anni, sia come insegnante di Judo, Difesa Personale e Allenamento funzionale, sia come operatore di Discipline BioNaturali, si occupa di salute dell’individuo, disequilibri posturali, benessere psicofisico, e cultura dello sport.

Riccardo Poiret
VicePresidente dell’Associazione, Architetto specializzato in Bioedilizia e soluzioni tecnologiche per l’ambiente.

betty (1)Elisabetta Marchina
Direttore Tecnico dell’Associazione, diplomata in Scienze Motorie, atleta di fama internazionale nell’atletica leggera, insegnante di danza e coreografa con una pluriennale esperienza e all’attivo numerosi spettacoli e rappresentazioni teatrali.

 

Stefano Solaro
Socio fondatore e membro del Consiglio Direttivo, Istruttore PADI e campione italiano Master 2012 di nuoto pinnato.

Collaborano con l’Associazione:

Alessandro PetrozziAlessandro Petrozzi
Fitness, Training in sospensione, Pilates, Difesa Personale, Judo

 

 

dani05Daniela Russo
Pilates, Danza Moderna e Classica, Allenamento funzionale

 

 

 

Ph Elena Bussolati
Hatha Yoga, Yoga Nidra e Meditazione
Credo che lo yoga sia un potente strumento di crescita personale: penso che renda le persone più presenti, più vive, più gioiose. Penso che dia energia per affrontare le sfide quotidiane, per amare e per stringere relazioni positive con il prossimo. Penso che potenzi l’intelligenza dell’individuo e la sua creatività innata, che metta in evidenza e faccia sbocciare le qualità che sono in ciascuno di noi. Sono convinta che lo yoga aumenti la nostra consapevolezza, allenando i sensi e l’intuizione. Credo infine che lo yoga apra il nostro cuore, con dolcezza, per permetterci di accettare noi stessi e gli altri, così come siamo. Sono convinta che sia uno strumento di servizio, che possa servire negli uffici, nelle scuole, negli ospedali e nelle carceri.
Penso che in questo senso lo yoga sia uno strumento per trasformare la società, rendendola migliore e a misura d’uomo; apprezzo i benefici fisici e materiali che lo yoga può dare: il corpo è il mezzo con cui agiamo e con cui ci relazioniamo agli altri, ed è un piacere e una gioia oltre che uno strumento di lavoro. Amo lo scricchiolio del legno sotto i piedi, il profumo dell’incenso, la bellezza dei gesti, l’aria sulla pelle nuda, il luccichio degli occhi quando si accende la comprensione.
Il mio desiderio più grande è trasmettere questo piacere e questa gioia.

Cristina Fabbri 2Cristina Fabbri
Tai Chi Chuan, Qi Gong
Cintura nera di Tai Chi Ch’ uan, primo Chieh. Mi sono avvicinata al Kung fu nel 1998, dopo aver praticato per una decina d’ anni Karate. La passione per quest’ arte e i benefici a livello fisico ed emotivo che ne ho tratto, mi hanno portato ad una pratica quotidiana e a voler approfondire a livello filosofico e tecnico questa disciplina. Ho conseguito quindi la qualifica di istruttore sotto la guida del Maestro Ignazio Cuturello, allievo diretto del maestro Chang Dsu Yao e del maestro Roberto Fassi. Pratico Chi Kung, frequentando gli stage dell’ associazione MediCina.

Barbara-Manuela-La-Loggia_0-208x300Barbara La Loggia
Tribal Fusion, Danza Orientale
Laureata in Architettura, ama l’arte in ogni sua forma. Nel 2005 intraprende il suo percorso nella danza, perché “attratta da una flebile musica mediorientale aldilà della porta rossa di una palestra” e s’innamora della Danza Orientale prima, per poi approdare alla Tribal Fusion. Nel 2009 entra a far parte della compagnia, “De Nova Luce”, che propone un innovativo lavoro denominato Tribal Bellydance Emozionale®. Dopo anni di ricerca, grazie ad un sogno ed a un fortuito incontro, si imbatte nel Butoh che riesce a pervadere il suo essere, divenendo parte integrante del suo approccio alle arti legate al movimento del corpo. Crea, pioniera in Italia, la “Tribal Butoh Fusion”, che decide di denominare più semplicemente “Tri-Butoh”; nasce così un’insolita commistione tra Tribal Fusion ed elementi di Butoh, dominata da improvvisazione pura, tecnica, forme, tensioni e rilassamento. Contemporaneamente crea Introspective Tribal Bellydance, fusione nella quale elementi di Tribal Fusion e Danza Orientale Moderna si fondono con gesti, suoni, voce, … “prodotti” dalla nostra natura più interiore, da ciò che la compone, da quello che sentiamo, dal nostro passato, dai nostri dolori, dalle nostre gioie…dalla nostra storia personale. L’excursus accademico alla Facoltà di Archittettura genera inevitabilmente in lei l’interesse per la scenografia, il light design e il design in generale; pertanto l’obiettivo che cerca di perseguire è quello di unire alla danza l’utilizzo degli oggetti fisici, delle “cose”, ribaltando il concetto in cui è il corpo ad usufruire delle architetture e degli oggetti perchè essi hanno una funzione e soddisfano un bisogno. Chiama questo progetto “Dancellation” (Danza ed Installazione), usufruendo di un gioco fonetico con cui intende creare un’assonanza con il termine “Cancellation”, finalizzata a richiamare la cancellazione, l’annullamento dei precondizionamenti di forma, di dinamica e di utilizzo delle “cose” in relazione con il corpo.

AngeloFotoAngelo Bertuccio
Hatha Yoga, Meditazione, Yoga Nidra
Lo yoga si è fatto strada nella mia vita come epilogo di un percorso che mi ha visto per anni praticante di arti marziali e sport da combattimento, anche a livello agonistico. Formato come psicologo e da sempre interessato allo studio della natura umana, ho trovato nello yoga quella dimensione di equilibrio che da sempre ricercavo. Ho praticato diversi stili, in particolare ho seguito la Scuola Shivananda, il Kundalini Yoga, l’Astanga Vinyasa e lo Yoga Tibetano della tradizione di Namkhai Norbu Rimpoche. Il mio percorso di ricerca si è concluso incontrando la Scuola Satyananda, grazie agli insegnamenti di sn. Trigunananda Saraswati, con cui sono in formazione continua. Pur avendo trovato il mio percorso credo fermamente che lo spirito dello yoga sia Uno; alla luce di ciò continuo a confrontarmi regolarmente con altri stili e sistemi filosofici, sempre nel rispetto delle differenti tradizioni. Seguo regolarmente periodi anche lunghi di ritiro e vita ashramitica sotto la guida dell’acharya Swami Anandananda Saraswati, Swami Arunkiran Saraswati e Swami Shaktidhara Saraswati. Pratico lo yoga integrale come percorso di vita, cercando di trasmettere pillole di quei preziosi insegnamenti millenari che ho avuto la fortuna di ricevere fino ad oggi. Vivo lo yoga come sentiero verso una più alta consapevolezza, di noi stessi e del nostro essere nel mondo, come strumento per vivere più pienamente e con maggior serenità la propria esistenza; la sua pratica come infinita fonte di spunti di riflessione finalizzati all’evoluzione personale. Per me lo yoga è un’esperienza interiore da vivere in ogni singolo gesto del quotidiano.

Rosi Gagliardo
Brain Touch
Sono l’ideatrice di Brain Touch, una pratica che nasce dal mio percorso formativo e clinico. E’ un mio marchio e sono contenta di proporlo al Dojo, perchè le persone che vi collaborano e che lo frequentano sono affini alle intenzioni con cui è nato: benessere e consapevolezza in movimento. Le matrici di BT sono tre: la prima, nasce dalla medicina riabilitativa, il primo cuore in ordine temporale di questo metodo: si ispira infatti all’antiginnastica, ideata da T. Bertherat. Sono medico e fisiatra ed è in questo ambito clinico che ho incontrato le scuole derivate dalle straordinarie intuizioni di F. Mézières. La seconda matrice deriva dalla Medicina Tradizionale Cinese, in quanto medico agopuntore mi sono posta, come obiettivo, la possibilità di “pungere” anche senza aghi. La MTC conferisce al lavoro corporeo una connotazione più profonda, “energetica”, oltrepassa muscoli e ossa e interessa gli organi interni, grazie al coinvolgimento, con le palline e i tubulari, di punti e meridiani. In quanto psicoterapeuta ad indirizzo psicosomatico, non ho potuto poi tralasciare una terza matrice, le tecniche immaginative a mediazione psico-corporea. Poter aprire un dialogo tra corpo, percezione e immagini interne porta maggior conoscenza, consapevolezza di sé e libertà, sia rispetto ai limiti che alle possibilità di movimento.

Cometti 2Cometti Lavinia
Hatha Vinyasa Yoga, Ashtanga Yoga
“Mi sono innamorata dello yoga sin dal primo istante, la vitalità e la gioia che sentivo mi hanno portato ad approfondirne gli aspetti legati alla meditazione. Sono entusiasta di poter condividere quest’arte di percezione con coloro che ne esprimo il desiderio.”
Lavinia condivide la sua conoscenza ed esperienza delle pratiche di yoga, pranayama e meditazione in combinazione con la passione per la musica e la ricerca sonora, come sistema olistico composto da respirazione cosciente, movimento, momenti di silenzio che possono ispirare e far fluire l’energia con l’obiettivo di pacificare e creare gioia nel corpo e nella mente. Inizia all’età di 8 anni lo studio della danza classica e contemporanea e approfondisce autonomamente gli aspetti legati al movimento, con performance sia in Italia sia in Germania. All’età di 16 anni riceve insegnamenti del Reiki ed affronta i primi studi di medicina tibetana; incontra nel 2013 lama Ganchen Rinphoce, ricevendo insegnamenti di Yoga Trulkor e della meditazione tantra della tradizione tibetana, Vajrayana, con periodici ritiri di meditazione. Dopo il conseguimento della laurea in economia si dedica esclusivamente alla pratica e allo studio dello yoga e della musica. Nel 2014 e 2016 pratica il Rajayoga e studia filosofia indiana con Ratheesh Acharya e Caroline Westling a Berlino e Amsterdam conseguendo RYT 120. Continua la pratica a Milano con Simona Tarabini, Rosa Tagliafierro, e Cristina Bazzanella approfondendo lo stile Vinyasa conseguendo RYT 200. Segue masterclass con Andrea Boni, Santhanam Narashimnam e Lucia Morello. Prosegue la specializzazione di Yoga Nidra (rilassamento profondo) con Lucia Morello, di Nada Yoga (yoga del suono) con Riccardo Misto a Padova e Restorative Yoga. Nel 2016 inizia gli studi di alimentazione macrobiotica presso la Sana Gola come terapeuta alimentare. In parallelo studia composizione musicale per l’immagine presso la civica scuola di musica Claudio Abbado di Milano.

 

Collaborano con l’Associazione per le Discipline Mediche, Nutrizionali e BioNaturali:

Dr.ssa Gagliardo Rosaria
Medico specialista in Medicina Integrata, Fisiatria, Medicina Tradizionale Cinese

Dr. L. Avoledo
Naturopata, consulente dell’Associazione, esperto in ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

Daniela Tornamienti
Naturopata, Nutrizionista, Erborista

Angela Farano
Massaggiatrice

Leila Tramballi
Trattamenti Ayurveda