BENESSERE E’ “IL” MOVIMENTO

E’ vero che muoversi fa bene?
Muoversi e tenere i corpo in movimento favorisce le principali funzioni organiche dalla fase evolutiva all’età adulta, ritardando i processi di invecchiamento.
EF2087Il nostro apparato scheletrico ne beneficia: Le ossa sono sottoposte a sollecitazioni che stimolano la deposizione di fibre collagene e sali minerali, la maggiore irrorazione sanguigna favorisce l’assorbimento di calcio. Le ossa di un atleta sono generalmente più robuste e grosse di quelle di un sedentario, grazie agli stimoli operati sull’osso dalla muscolatura in fase di contrazione ed alla maggiore deposizione di nuove cellule ossee. L’ormone della crescita, il paratormone e la calcitonina, infatti, stimolati dall’esercizio fisico, favoriscono la rigenerazione del tessuto osseo.
Il tono muscolare e la resistenza allo sforzo migliorano: il movimento e l’allenamento aumentano la dimensione delle fibre muscolari e la loro capacità di contrarsi velocemente, aumentano forza e potenza, i muscoli sono più ossigenati grazie alla migliore capillarizzazione. La nostra postura, di conseguenza ne risente positivamente!

Dal punto di vista funzionale le articolazioni risentono positivamente di una sana attività fisica: la stabilità, la Benessere 2mobilità e la robustezza articolare migliorano, i processi degenerativi e l’invecchiamento dell’apparato articolare vengono ritardati!
Cosa succede al nostro apparato cardiocircolatorio con il movimento? Sforzi continuativi e prolungati nel tempo fanno aumentare infatti di volume e di spessore il cuore e gli permettono di immagazzinare più sangue e di spingerlo con maggior efficacia all’interno del sistema arterioso-venoso, aumentando la portata cardiaca. Le pulsazioni diminuiscono, i tempi di recuperano dopo uno sforzo i riducono, la pressione sanguigna si riduce, le sostanze nutritive vengono portate meglio a livello perifierico e le tossine vengono eliminate con maggior facilità.
Benessere 7Hai problemi di trombosi? La trombosi è oggi considerata la malattia cardiocircolatoria che provoca i maggiori decessi per infarto ed ictus. L’attività motoria aumenta la superficie trasversale ed il calibro delle arterie e agevola il ritorno del sangue al cuore. Inoltre gli acidi grassi vengono consumati in misura maggiore, il colesterolo, i trigliceridi e l’attività piastrinica – principali cause di malattie cardiopatiche – si riducono.
ALLORA PERCHE’ LA GENTE NON FA ATTIVITA? La carenza di movimento nelle diverse fasi di crescita dell’individuo è un dato di fatto nella società evoluta. Il sistema scolastico stesso non “educa” al movimento, non produce “cultura” del movimento e della salute. Anzi per contro spesso insegnanti e dirigenti scolastici poco attenti, “ignoranti” in materia o assolutamente disinteressati al problema, caricano le cartelle dei ragazziEvoluzione 1 con pesi (in libri) inaccettabili, se rapportati al peso corporeo dei ragazzi, con potenziali ma concreti pericoli e rischi per la loro salute ed il loro sviluppo corporeo (patologie invalidanti a carico dell’apparato muscolo-scheletrico). Le scuole generalmente hanno gravi carenze di strutture ed ambienti adatti alla pratica dell’attività fisica. Allo stesso modo nei paesi e nelle città spesso gli ambienti dove i ragazzi si muovono e vivono non si trovano spazi adeguati alla pratica di attività motorie e non esistono percorsi protetti per gli spostamenti a piedi o in bicicletta in sicurezza, per cui le famiglie preferiscono spostarsi in macchina anche per brevi tragitti. La “cultura del movimento” è ancora lontana dal nostro modo di pensare! La pigrizia, la concezione della vita improntata solo sull’attività produttiva e non sul benessere dell’individuo, la non considerazione dei danni dovuti alla sedentarietà sono ancora predominanti nella nostra società. L’idea che il movimento e l’attività fisica abbiano e debbano avere un ruolo primario nella nostra vita e costituiscano un’indispensabile funzione preventiva nei confronti dell’insorgere di parecchie patologie non si è ancora radicata nelle nostre menti!


Siamo fatti per muoverci: dove c’è movimento c’è vita. Dove non c’è movimento la vita si ferma…..
Fitness 1

 

 

Chiudi il menu